Lavoro

Contrariamente a quel che suggerirebbe il buon senso, la riforma del lavoro, destinata a portare l’Italia nel baratro, ritorna in pista. Evidentemente la carenza di idee in seno al governo rischia di portare alla luce la drammatica inadeguatezza dell’esecutivo e così si riprende con il provvedimento più sciagurato. La cosa peggiore è che se passa questa riforma nessun governo, neanche … Continua a leggere

Spagna

Le banche spagnole sono a rischio e l’Europa non muove un dito. Sembrava che fosse la Grecia a dover varcare la soglia per prima, ma ci rendiamo conto che sono molti di più i paesi che non reggono il ritmo delle pretese di istituzioni che nascondono dietro la trincea della virtuosità finanziaria la loro sostanziale incapacità di comprendere le ragioni … Continua a leggere

Parate (meno piacevoli)

Monti ancora non sa se andrà in visita in Emilia nelle zone terremotate. Di sicuro il motivo non sono gli impegni, ché finora non ha mai fatto mancare la sua presenza a parate, giuramenti e festicciole varie. Probabilmente teme di essere contestato. Magari da coloro che non sono coperti da assicurazioni sui terremoti e non verranno risarciti dalla protezione civile, … Continua a leggere

Parate

Che a Napolitano e Monti piacessero le feste era palese da tempo: entrambi in quelle occasioni danno il meglio di sé. Monti sfoggia le sue battutine e ci ricorda che senza di lui è il caos, mentre Napolitano ha un repertorio di frasi fatte, di indignazioni a comando, di moniti buoni d’estate e d’inverno talmente completo che gli dispiaceva proprio … Continua a leggere

Evviva!

Dopo sei mesi di battutine inutili, che sono la cosa che gli riesce meglio o forse l’unica che gli riesce, dispensate in occasioni mondane, parate varie, incontri, vertici, viaggi, Monti è riuscito a dire una cosa giusta: forse sarebbe il caso di sospendere il calcio per due o tre anni. Servirebbe a tutti: agli italiani per disintossicarsi rispetto a uno … Continua a leggere

Parole (sante)

L’elevata qualità della nostra classe politica la si può rilevare anche da piccoli gesti. Ad esempio le parole della fornero il giorno della seconda scossa in Emilia: “Non è possibile che ad ogni scossa crolli un edificio”. E’ evidentemente la sua passione a parlare, la sua irrefrenabile voglia di rimproverare tutto ciò che non va, perfino i sassi. Quasi quasi … Continua a leggere

Catrica-qua

Che bella figura per l’ex “garante” l’aver firmato una riforma del CSM che rimette alla componente laica il potere disciplinare sui magistrati! Merita un premio al merito solo il gesto, che è certamente tra i più nobili, di aver pensato a questa riforma in un momento così, mentre il contenuto, in linea con la riforma Alfano, è indice di altissima … Continua a leggere

Terrorismo

Il processo bis alle nuove BR ha espunto la finalità terroristica dalle condanne dei “terroristi”. Forse questo taglio a loro  fa più male della condanna stessa e per questo, quasi a volere ad ogni costo smentire i giudici, si sono lanciati a minacciare Pietro Ichino in aula. Il quale Ichino, piegato dalla precarietà della sua stessa esistenza da quando è … Continua a leggere

Calcioscommesse

Quel che avviene nel mondo del calcio è l’esatto specchio della nostra società. Non vi è più nulla di sacro o di impermeabile alla corruzione, al mercimonio. Si vende tutto, qualunque cosa. E quel che deprime è constatare che se ci si vende pure il calcio (in Italia) figuriamoci il resto. Non siamo nuovi a episodi di questo genere, ma … Continua a leggere

Spending review

I giornali spacciano come “primi risultati” gli annunci di risparmi per quattro miliardi fatto oggi. Io frenerei. Questo governo ci ha abituato a bluff clamorosi e non mi meraviglierei se di sostanza ce ne fosse poca. Del resto, a quanto sembra i risparmi proverrebbero dalla “razionalizzazione del sistema di acquisti” che è una cosa ancora più vecchia di Monti e … Continua a leggere