E’ durata un giorno

L’illusione di un governo che possa fare qualcosa, intendo. Sino a ieri ci si cullava ancora nell’illusione. Da oggi sono atterrati tutti: è bastato che Franceschini precisasse che non ci sarà l’abolizione dell’IMU (ma chi aveva davvero pensato il contrario?) perché fosse chiaro il coacervo di equivoci su cui si regge il governo. Beato chi, in buona fede, credeva il … Continua a leggere

La bella notizia

E’ che ci siamo liberati di Monti. Ma a quale prezzo? Se in futuro dovessimo attraversare un periodo difficile, ci affideremo ancora a dei “tecnici” dopo quello che abbiamo visto? Quanto tempo ci vorrà per porre rimedio ai disastri fatti dalla fornero, dal ministro dell’Ilva, dalle mancate liberalizzazioni? Tanto purtroppo, e lo dimostra la vicenda degli esodati, che non verrà … Continua a leggere

Piagnisteo a 5 stelle

Si lamentano i grillini. Accusano il governo di essere al servizio di Berlusconi. E hanno perfettamente ragione! Solo che non c’è più credibilità in chi aveva la possibilità di cambiare e di cambiare tanto e non ha voluto cogliere l’occasione. Adesso è facile per Letta, facilissimo, liquidarli con uno “scongelatevi!” che sentiremo più volte. Purtroppo il movimento di Grillo ha … Continua a leggere

Il programma Berlusconi

Letta annuncia il suo programma e non possiamo che trarre conferma di quanto si sapeva: il programma lo scrive Berlusconi. Non è un caso che l’unica misura con una scadenza concreta (che è “subito”) è il blocco dell’IMU, targato PdL come può esserlo uno spot pubblicitario. Il resto è la solita fuffa, come il reddito minimo per le famiglie bisognose, … Continua a leggere

E’ meglio Saviano?…

Cito da L’Espresso: “Io vorrei poter votare un partito libero dalle gravi ipoteche e condizionamenti sindacali, che a fronte di un aumento vertiginoso della disoccupazione concepisce solo i titolari di diritti e privilegi in un’ottica di conservazione insostenibile per le schiere sempre più folte dei non garantiti.” Ecco: questo è il perfetto riassunto del pensiero unico che sta uccidendo la … Continua a leggere

Pazzi in libertà

Comincia con una sparatoria il giuramento del nuovo ineffabile governo. Un pazzo si dice, ma senza specificare se sia impazzito per conto suo o perché l’ultima cosa che aveva da perdere era il lavoro. Il primo a dare fiato è lo hobbit, forse dall’alto della sua esperienza di sparatorie, divenute all’ordine del giorno a Roma e dice che la colpa … Continua a leggere

“Fare le riforme” (1)

Si comincia con la litania. E’ confindustria a lanciare la giaculatoria, scegliendo un diversivo: “rilancio” lo chiama, ma il contenuto è sempre quel nulla che tutti invocheranno, giorno dopo giorno, mese dopo mese, fino a che berlusconi non staccherà la spina. Del resto: che riforme potrà mai fare un governo così? Conflitto di interessi? Falso in bilancio? Tutela del lavoro? … Continua a leggere

Mediocrità al governo

Era facile prevederlo. Il governo che sta per essere varato è più o meno al livello del governo Monti. L’unico nome di rilievo è quello di Cancellieri. Per il resto: Alfano agli interni e Lupi alla difesa danno una chiara impronta di mediocrità tipicamente berlusconiana al governo. Quagliariello alle riforme istituzionali completa il quadro. Per il resto, Saccomanni e Bonino … Continua a leggere

La trappola

La trappola è organizzata in modo da obbligare il Pd a sostenere un governo-berlusconi mascherao da governo-letta. Quel “non ci sono alternative” significa che in caso di fallimento il capo delo stato non esiterebbe a sciogliere le camere. Ma ci stiamo muoveno nell’ambito della Costituzione? No. Da circa due mesi. Secondo la Costituzione il governo riceve la fiducia dalle Camere, … Continua a leggere