Grandi “successi”!

Interviene perfino il capo dello stato per convincerci che l’Italia ha ottenuto un enorme successo in sede europea, ma se fosse vero non ci sarebbe bisogno di questi squilli di tromba. La verità è che non si vede proprio in cosa consista questo successo clamoroso: gli stanziamenti non vogliono dire nulla se manca un’idea di cosa fare con quei soldi. … Continua a leggere

Whirlpool

Anche la Whirlpool chiude, purtroppo. Ma crede nell’Italia, e l’impianto di Varese rimarrà il primo per la fornitura del mercato europeo. E’ importante sapere questo. Perché nelle decisioni di consumo si può e si deve tener conto di dove viene prodotto un frigorifero. Chiudere uno stabilimento italiano per riaprire in Turchia o in Polonia dovrebbe avere conseguenze sul piano delle … Continua a leggere

La ricottina

Di ritorno dall’ennesimo viaggetto, Letta annuncia, come al solito, splendide vittorie. Questa volta la “vittoria” sarebbe il triplicarsi delle risorse destinate all’occupazione giovanile. Pertanto, aggiunge il nostro eroe, le imprese non hanno più alibi…. Ci sfugge il senso di questa affermazione. Cosa significa non avere più alibi? Significa forse che le imprese devono assumere solo per ottenere un qualche aiuto? … Continua a leggere

Ancora la “luce”

Era da un po’ che non sentivamo il Monti ispirato sostenere che si vedeva la luce in fondo al tunnel. Oggi ci ha pensato Confindustria. Il suo centro studi ha pubblicato l’esito di una indagine che è impietosa per il paese: peggioramento del pil, sia per il 2013 che per il 2014, tra le altre cose; ma alla fine, tanto … Continua a leggere

Il giudizio più atteso

E’ quello sul risarcimento Mondadori-De Benedetti. E’ di questo che si preoccupa Berlusconi. E’ di questo che ha parlato, naturalmente, con Napolitano (ma poteva anche telefonare, volendo) ed è da questo giudizio che si aspetta una sorta di “risarcimento” (lui) per tutte le condanne ricevute. In pratica, è come se invocasse una sorta di giustizia distributiva che possa funzionare come … Continua a leggere

memoria

Un anno fa veniva approvata la riforma del lavoro, che avrebbe dato finalmente spazio ai giovani, creando opportunità magnifiche… A distanza di un anno qual è il bilancio? Quanti posti sono stati creati grazie a quella legge? E quanti se ne sono persi? Qual è stato l’impatto sui consumi di quella norma? Abbiamo perso qualche punto di PIL o no?

Goal, in zona cesarini

Il governo ha varato la sua ultima fatica: un provvedimento che non serve a nulla e il rinvio di tre mesi dell’aumento dell’Iva. Alfano esulta e, di fronte all’obiezione che si tratta di un mero rinvio, risponde che in questo tre mesi il governo potrà rinviare ulteriormente, dunque pone le premesse per un nuovo pressing sul governo e per una … Continua a leggere

F35

Era prevedibile che alla fine i “superiori” interessi delle imprese che vendono gli inutilissimi F35 hanno prevalso. Era prevedibile sin dal giorno dopo le elezioni. Purtroppo, se vogliamo liberarci di quegli aerei, non è il Pd il partito giusto. Naturalmente, poiché una buona parte della campagna eletorale del Pd si è svolta proprio all’insegna della riduzione dell’acquisto di aerei da … Continua a leggere

Josefa torna ad allenarsi

Come era prevedibile, Letta ha dato un calcio nel sedere alla Idem. Molto diplomaticamente, certo, ma sempre di un calcio si tratta. Meglio sarebbe stato dimettersi prima e mantenere un po’ di dignità in più. Ma lei non è stata dell’avviso; e anzi insiste nel dire di non aver fatto nulla di male, dimostrando con questo di non aver ancora … Continua a leggere

F35

Dopo mesi di errori e stupidaggini, dal no a Bersani ai pogrom interni, Grillo riesce a mettere a segno un colpo: la mozione sugli F35. Certo, non ha la forza per imporre alcunché, anzi: il Pd, pur di non mostrarsi troppo lacerato farà di tutto per mettere a tacere la cosa e ci riuscirà. Tuttavia, il segnale è importante. Gli … Continua a leggere