Allo sbando

Il movimento di Grillo si sta arrendendo allo sconforto dopo il risultato assai deludente delle elezioni europee. Accuse reciproche, mutamenti di rotta (ancora), nessuna linea che indichi all’elettorato fermezza e determinazione, che trasmetta un senso di sicurezza. Peccato. Io penso, esattamente come Jacopo Fo, che il movimento vada ringraziato per quel che ha fatto: è vero, elettoralmente è stato il … Continua a leggere

Euroscettici

Non avevo mai visto Gert Wilders in faccia, lo confesso. Oggi l’ho visto, e mi ritengo molto soddisfatto. Vicino alla Le Pen, con Salvini un po’ in disparte, era un bel quadretto. Naturalmente ho seguito la conferenza stampa togliendo l’audio. Ho guardato solo le facce. E’ un esercizio che consiglio: si impara a sondare l’anima, a comprendere non quello che … Continua a leggere

The day after

Vedo in giro tanti sentimenti che trovo ingiustificati. Grillo per esempio, o meglio il suo movimento: taciturni quanto prima erano chiassosi. Eppure non ce n’è ragione: le elezioni hanno sancito il trionfo di Renzi, è vero, ma è vero anche che da questo momento Renzi può solo perdere. E quel che lo aspetta non è più una campagna elettorale, dove … Continua a leggere

Elezioni europee

Cosa cambia da domani? Nonostante si sia detto che la tornata di elezioni attuale sia una tornata meramente “europea”, qualcosa cambierà anche negli assetti interni. Renzi può considerarsi soddisfatto, e questa non è una buona notizia per il paese. Non lo è nemmeno per lui, sotto sotto. Primo perché il movimento di Grillo, sostanzialmente perdente, potrebbe trasferire la sua azione … Continua a leggere

Falcone

Che senso può avere oggi ricordare Falcone? Certo, la lotta alla mafia ha messo a segno colpi notevoli. Riina e Povenzano sono stati catturati, come molti altri più o meno importanti. Altri collaborano con la giustizia. I sequestri di beni sono aumentati…. Ma abbiamo anche appreso che qualcuno contrattò con la mafia, proprio mentre Falcone moriva. Ecco perché ha un … Continua a leggere

La “nave della legalità” (e delle telefonate)

Con grande frastuono, le fanfare hanno accompagnato, anche quest’anno, il varo della “nave della legalità”. Al cospetto, si capisce, delle più alte cariche, come è giusto che sia. Ma tra queste c’era anche il capo dello stato e, francamente, ho provato un certo fastidio. Cosa può aver da dire quest’uomo che nella sua vita ha sempre rispettato le leggi ma … Continua a leggere

Uber

Nel nostro mondo di liberisti a un tanto al chilo non poteva mancare, periodicamente, la protesta dei tassisti. Stavolta non c’è Bersani a voler liberalizzare le licenze, né qualche sindaco a volerle raddoppiare: c’è un sevizio per smartphone che offre “passaggi” a pagamento. Se dovesse prendere piede, si tratterebbe di un colpo mortale per i tassisti, perché chiaramente è molto … Continua a leggere

“Pecorella”

Ho provato soddisfazione alla notizia della condanna penale del ragazzo che ha ripetutamente insultato il carabiniere nell’ambito di una delle tante manifestazioni “no-tav”. Una soddisfazione pari al fastidio che ho provato nel vedere quelle immagini a suo tempo, immagini in cui vi è una persona che, col sorriso sarcastico di chi vuole ad ogni costo ottenere un risultato con la … Continua a leggere

Buffoni e disperati

Ultimi fuochi. Renzi teme i sondaggi che danno Grillo in forte crescita e implora “non mandate i buffoni in europa”, senza rendersi conto dell’involontaria comicità di questa affermazione fatta da lui. Secondo Berlusconi invece chi vota Grillo è un “disperato” (e anche qui, doveva proprio usare il termine “disperato”?). La verità è che Grillo fa paura, perché è l’unico capace … Continua a leggere

Sconforto preelettorale

A una settimana dal voto europeo il panorama, per un elettore, è davvero sconfortante. Renzi dilaga quotidianamente, portando in giro per il paese il suo nulla contornato di slogan. Noncurante del fatto che il paese continua a soffocare in preda alla recessione, lancia i suoi messaggi di ottimismo a buon mercato, quello che piaceva tanto a Berlusconi e che probabilmente … Continua a leggere