Tutta una bufala

Ma non c’era il Jobs Act? Ci chiedevamo pochi giorni fa, constatando il numero di licenziamenti in atto. Ma la propaganda ha ricoperto il flop delle norme renziane rovesciandoci addosso dati (provenienti da Poletti, in sostanza) che sembravano smentire la realtà sotto i nostri occhi: migliaia di posti di lavoro “in-più” si diceva, creati grazie alla magia del jobs act… … Continua a leggere

Mattarella

Sono curioso di vedere cosa farà Mattarella. La Costituzione gli consente di rinviare una legge alle camere e potrebbe anche avvalersene. E’ un potere non molto utilizzato, lo si riserva per casi gravissimi, ma cosa può esservi di più grave di questo? La legge elettorale è la base delle regole del gioco, ed è stata proposta dal governo, imponendola mediante … Continua a leggere

Come previsto

La minoranza Pd, come ampiamente prevedibile, non ha avuto abbastanza coraggio da fare il passo decisivo. Tutti sotto coperta, nell’illusione di ottenere alle prossime elezioni un nuovo cadreghino. Beh, mi farebbe piacere se questo non succedesse. Chi è pavido e non sa combattere una battaglia così importante come quella odierna, non merita di rappresentare i cittadini italiani.  

E perché no?

Renzi sbeffeggia il parlamento (se-vuole-può-mandarmi-a-casa), ma di ragioni per mandarcelo davvero ce ne sarebbero. Ragioni buone per tutti i parlamentari del Pd, quelli che non lo sfiduceranno per paura di non venir ricandidati. Quando sarà troppo tardi, scopriranno che non aver posto termine al governo Renzi non solo sarà stato un errore per il paese (cosa di cui  a loro … Continua a leggere

Ma… e il jobs act?

Indesit si appresta a licenziale più di mille dipendenti. Auchan fa altrettanto, annunciando oltre mille esuberi… Ma non ci avevano raccontato che con il jobs act le imprese avrebbero finalmente ricominciato ad assumere? E non c’era la “ripresa” alle porte? Che cosa non ha funzionato? La propaganda è stata perfetta, ha attecchito, ha convinto molte persone, al punto che si … Continua a leggere

“Cambiamento”

Ricorda vagamente le dittature più becere l’insistenza di Renzi sul termine “cambiamento”. Di per se stessa, questa parola è il surrogato di un’altra (più gloriosa, ma troppo impegnativa al giorno d’oggi), ossia di “rivoluzione”, ma il senso è il medesimo: cambiare ad ogni costo, come se il “cambiamento” di per sé sia sempre un fatto positivo e mai regressivo, come … Continua a leggere

E’ ufficiale

Siamo fuori dalla crisi. Evviva. L’ha detto Padoan, naturalmente. Il nostro PIL certamente crescerà di almeno 0,7%, ma quasi sicuramente anche di più, ovvio. L’obiettivo in realtà non è ancora certo: dipende da noi. Se ci lasciamo convincere al punto di aprire il portafoglio, allora la notizia sarà stata vera. Diversamente, bisognerà inventare qualcos’altro. Intanto si scopre che il ministro … Continua a leggere

Problema profughi

La UE pare si appresti a portare avanti azioni decise per affrontare il problema dei barconi. Tra queste, presidio delle coste per affondare i barconi… La notizia è stata data con naturalezza. Come se non fosse la stessa proposta fatta da Salvini. Qualcuno se ne ricorda? (o forse stiamo aspettando che Renzi si affacci in TV a dire che la … Continua a leggere

Boeri

E’ autore dell’unica idea intelligente degli ultimi sette anni. Per questo probabilmente verrà messo a tacere o crocifisso. La sua idea, di dare un reddito di cittadinanza (pardon, reddito minimo) agli over 55 che perdono il lavoro, va nella direzione di creare sicurezza sociale e dunque di rilanciare consumi e economia. Ma si sa: le idee intelligenti nel nostro paese … Continua a leggere

Tesoretto?

Doccia fredda di Bankitalia sulla propaganda renziana: il “tesoretto” è una bufala. Per tacere del fatto che quel miliardo e mezzo non deriva affatto da una crescita, come pure si è tentato di suggerire, bensì da una minore spesa per interessi (grazie al QE di Draghi). Insomma, a poche settimane dalle elezioni il pallone si sgonfia, la propaganda perde  un … Continua a leggere