Marchionne salverà l’Italia

In un esilarante articolo La Stampa (=Fiat) ci informa che sarà lo shopping natalizio a rilanciare i consumi! Non è fantastico? Leggendo qua e là il giornale ci informa che quest’anno spenderemo 270 milioni IN PIU’ rispetto allo scorso anno… Poi, leggendo attentamente si scopre che, secondo il sondaggio citato, il 60% degli italiani spenderà MENO rispetto allo scorso anno, … Continua a leggere

Petrolio

Vale la pena soffermarsi un poco su quello che è avvenuto nei giorni scorsi. L’OPEC non ha ridotto la produzione. Significa, in soldoni, che il prezzo non salirà nei prossimi mesi, anzi, potrà soltanto scendere. Le ragioni non sono solo economiche o di politica interna ai paesi membri. Sono anche ragioni di politica internazionale: la Russia ricava gran parte delle … Continua a leggere

Ancora shopping!

Stavolta tocca a qualche associazione di consumatori fare previsioni sulle spese natalizie. Per dire che il budget è decisamente inferiore agli ottimistici 200 euro sparati dalla CGA di Mestre. Stavolta sarebbero 120, ma forse è ottimistica anche questa previsione. Gli unici dati certi sono quelli che, a consuntivo, ci dicono che anche nel mese di settembre i consumi sono calati. … Continua a leggere

Quanto dobbiamo spendere, sir?

Era da qualche anno che il sistema propagandistico aveva rinunciato alla tradizionale arma del “quanto spenderanno gli italiani”; un insieme di articoli, servizi, notizie sparse ovunque su quanto spenderanno gli italiani in occasione di Natale, Pasqua, Ferragosto, ecc… E’ un’arma perché non serve a informarci di qualche cosa, ma serve a indurre in noi un comportamento di spesa ben determinato. … Continua a leggere

Reddito di cittadinanza

Il movimento di Grillo ha partorito il primo progetto di legge di un certo rilievo da sottoporre all’aula (parole loro che si tratti del primo, io pensavo che già ci fossero state altre proposte). E’ un progetto di legge che non si tradurrà mai in legge perché il movimento ha deciso di stare all’opposizione, ma che, con un governo Bersani … Continua a leggere

La coperta di napolitano

Secondo il capo dello stato “la coperta resterà corta” nonostante gli sforzi… Certo: se si pretende, nella situazione in cui ci troviamo, di continuare a finanziare decine di cacciabombardieri inutili (e magari di regalare uno scivolo pensionistico decennale, già che ci siamo) è evidente che la coperta sarà corta, per tutti gli altri. Cosa possiamo fare per non rimanere passivi … Continua a leggere

Siamo sempre al palo

Il nostro paese continua a stare al palo, il governo è perennemente in bilico, Berlusconi tiene il suo piede sul collo di tutti quanti. Non dobbiamo pensare che per il fatto di non parlare egli sia meno pericoloso. Il suo partito ha fatto finta di dividersi per poter occupare il governo e nel contempo tenerlo sulla corda. Il tutto per … Continua a leggere

Si è svegliato!

  Si è vegliato l’ineffabile Marchionne, che, all’indomani della diffusione dei dati agghiaccianti sul mercato dell’auto in Italia (e Fiat, al solito, precipita) dice che investirà in Italia, nonostante tutto, in segno di ottimismo…. Forse ha capito che il crollo delle vendite è legato alla sua personale antipatia, o forse se ne sono accorti gli Agnelli, chi può dirlo? Di … Continua a leggere

Abbaglianti

E’ talmente forte la luce in fondo al tunnel che rischiamo di rimanere abbagliati. Anche oggi la dose quotidiana di avvistamenti e di inneggiamenti. Il tutto mentre l’ISTAT certifica l’ottavo trimestre consecutivo di calo del PIL. Naturalmente di fatti ce ne sono pochini, ma non importa, la partita si gioca sull’effetto della propaganda, sull’obnubilamento (favorito dal caldo). I conti, quelli … Continua a leggere