La merendina da Monti

Convoca Grillo, Bersani e Berlusconi, ma non si capisce a che titolo. Vuol forse provare l’ebbrezza di comportarsi come il capo dello stato? Non lo sappiamo, ma certo quest’invito da parte di Monti sembra l’ennesima burletta, l’ennesimo trucco per rimanere sulla scena: dopo aver carezzato cagnolini e baciato nipotini, il premier tenta di sopravvivere in qualche modo riaccreditandosi come successore … Continua a leggere

Il vuoto di Grillo

Comincia a essere preoccupante il balletto di dichiarazioni e controdichiarazioni che proviene da Beppe Grillo: ancora non sa nemmeno lui cosa fare, se tanto dà tanto. Il che è un vero problema. Primo perché senza di lui è impossibile un qualsivoglia governo, e se neanche lui sa cosa fare significa che ci troviamo di fronte a una possibile tentazione di … Continua a leggere

La vendita di La7

Bersani si chiede come mai vi sia tutta questa fretta di vendere La7in questi giorni. Beh, è semplice: Mediobanca, dove Mediaset ha un discreto potere, preme all’apparenza perché Telecom abbellisca il bilancio vendendo un’entità in perdita, ma la vera partita sono le elezioni. Occorre far finta che presto La7 cadrà nelle mani di qualche amico di Berlusconi, affinché qualche giornalista … Continua a leggere

Temperatura ideologica

Uno dei motivi per cui in campagna elettorale si alzano i toni è il fatto che se si alzano i toni scattano meccanismi particolari, per cui l’elettore medio diviene un “tifoso”, che parteggia per coloro per cui ha votato inpassato, difendendo la propria scelta. In tutto questo i toni accesi servono a dipingere gli avversari come esseri disumani, maligni, che … Continua a leggere

Crocetta

Io non sarei così entusiasta di questa vittoria siciliana. Per tante ragioni. Innanzitutto perché non ha una maggioranza e questo si sentirà presto. Ma soprattutto perché la percentuale di astensione è stata enorme, troppo alta per essere un fatto del tutto casuale. E’ come se qualcuno avesse voluto lanciare un messaggio: oggi non vince nessuno senza di noi. E chi … Continua a leggere

Alcoa

Qualcuno pensa allegramente di sfruttare sul piano mediatico ed elettorale la vicenda, ma rischia di tagliarsi le mani da solo: il problema dell’Alcoa, che garantisce la VITA a un numero enorme di persone, è l’emblema del nostro tempo: quanto tempo può durare uno stato, un sistema economico e sociale che vive lasciando ai margini un numero così elevato di persone, … Continua a leggere

Attentato alla Costituzione

Mentre il silenzio-stampa che copre le vicende che riguardano l’aggressione alla Procura di Palermo diventa assordante ogni giorno che passa, qualcuno ha pensato bene di insinuare che l’opinione qui espressa secondo cui vi è un attentato alla Costituzione da parte del capo dello stato configuri addirittura una forma di vilipendio… Io però sono pronto ad argomentare le mie ragioni.   … Continua a leggere

Borse

Ieri si sono riprese e in molti hanno festeggiato, ma non c’è nulla da festeggiare. E’ solo la speculazione che ha necessità di rifinanziarsi ogni tanto. Per il resto non è cambiato nulla: l’Europa non prende decisioni significative, la Grecia non si sa cos’altro potrà fare per pagare i suoi debiti eccetto non pagarli, la Spagna è la stessa di … Continua a leggere

La debolezza di Monti

Mai come oggi il governo Monti è stato così debole. I risultati elettorali a destra, con il PdL che perde parecchio e la Lega che tiene un po’ meglio, metteranno il turbo a chi non vuol continuare con l’esperimento Monti, come gli  AN (i quali sono convinti però di vincere eventuali elezioni, cosa alquanto “ardita” a essere sinceri). Anche a … Continua a leggere